3 Motivi Per Investire Nei Mercati Emergenti Asiatici

Notizie sulla Finanza

Anche se negli ultimi giorni la maggior parte degli investitori sono concentrati sulle imminenti elezioni presidenziali statunitensi, altri stanno monitorando la situazione dei mercati emergenti, soprattutto alla luce della crescente retorica protezionistica che potrebbe danneggiare queste economie. Tali misure anti-commerciali potrebbero mettere loro pressione, soprattutto se consideriamo paesi come il Messico che sono notevolmente esposti agli scambi commerciali con gli Stati Uniti. Eppure, nonostante la retorica dei candidati presidenziali (di uno, in particolare!) e il potenziale aumento della volatilità, i mercati continuano ad essere incoraggiati dal miglioramento dei fondamentali di molti paesi emergenti. Tuttavia, è importante essere selettivi. A questo proposito, vediamo i tre motivi per cui possono esistere potenziali opportunità di investimento nei mercati di paesi emergenti (soprattutto quelli asiatici), a prescindere dall’andamento delle presidenziali USA.

1. Fondamentali Economici

Negli ultimi tempi, l’Asia ha fatto registrare la crescita più forte fra tutti i mercati emergenti, nonché le tendenze favorevoli dell’inflazione e le misure dei conti correnti (Fonte: FMI, Bloomberg). Con il debito estero più basso rispetto ad altre regioni, le economie asiatiche sono state le meno vulnerabili al rafforzamento del dollaro statunitense, che rimane uno dei principali rischi per prospettive di crescita di questi mercati.

chart-debt-ratios-v3

2. Politiche di Sostegno

Il cambiamento politico in molti paesi è ampiamente dimostrato dalle riforme strutturali messe in atto dai loro governi. L’India, in particolare, ha recentemente messo in atto delle riforme che hanno scatenato l’interesse degli investitori, incoraggiati dagli evidenti successi in ambito economico. Anche gli investimenti in settori quali le infrastrutture in Indonesia hanno tutto il potenziale per sostenere la crescita futura del paese.

3. Miglioramento degli Utili e Valutazioni Interessanti

mercati-asiaticiLe revisioni degli utili sono migliorate in tutti i mercati emergenti, con le aziende asiatiche che stanno ottenendo grandi risultati in termini di ROE. Inoltre, l’EM Asia dividend yield attualmente rivaleggia con quelli dei mercati sviluppati, sulla base del MSCI Emerging Markets Asia Index. Con un price-to-book attuale di 1,57, le valutazioni rimangono ragionevoli rispetto ad entrambi i mercati sviluppati ed emergenti (fonte: Bloomberg). Senza dubbio, investire nei mercati emergenti non è senza rischi. Un rapido rafforzamento del dollaro e gli imprevisti provenienti dalla Cina sono alcuni dei rischi a cui fare attenzione in questo senso. Inoltre, non si possono ignorare i rischi idiosincratici nei diversi paesi (ad esempio l’insediamento del nuovo re thailandese o l’impatto del fallimento del Note 7 di Samsung sul mercato della Corea del Sud). Ma con una visione più selettiva, ci possono essere potenziali opportunità di investimento in India, Indonesia e Cina. Gli investitori interessati nei paesi emergenti dell’Asia possono prendere in considerazione l’iShares MSCI EM Asia ETF (EEMA). Per i paesi di cui sopra, si consideri l’iShares MSCI India ETF (INDA), l’iShares MSCI Indonesia ETF (EIDO) e l’iShares MSCI China ETF (MCHI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *