5 Azioni Da Vendere ad Ottobre

Consigli sugli Investimenti

La fine dell’anno si avvicina e Ottobre è solitamente un buon mese per vendere le azioni del vostro portafoglio. L’ultimo trimestre dell’anno, infatti, è statisticamente uno dei migliori per iniziare a guadagnare (o non perdere): nel lungo periodo, l’S&P 500 ha un guadagno medio dello 0,5% nel mese di ottobre, dello 0,7% nel mese di novembre e dell’1,4% a dicembre, secondo uno studio di Yardeni Research. Il rovescio della medaglia è che gli investitori più “tattici” avranno difficoltà a rispettare questi dati se faranno riferimento solo alle azioni destinate a sottoperformare nel breve periodo. E anche se è difficile prevedere l’andamento dei prezzi delle azioni nei brevi periodi di tempo, l’analisi tecnica e alcuni fattori stagionali possono inclinare le probabilità di guadagno a favore di questa categoria di investitori. Azioni con scarsi fattori tecnici sono i primi candidati alla vendita, a causa della loro nota debolezza a breve termine. Come anche quei titoli ciclici che storicamente vanno in crisi durante l’autunno.

Dopo uno screening del S&P 500 in base ai criteri di cui sopra, vi sono alcuni titoli che dal mese di ottobre in poi hanno avuto quasi sempre performance negative. Vediamo quali sono.

C.H. Robinson Worldwide (CHRW)

Su una base tecnica, C.H. Robinson Worldwide non sta andando male. Il titolo CHRW ha recentemente superato entrambe le medie mobili a 50 e 200 giorni. Tuttavia, non sembra che possa rimanere sopra questi livelli chiave ancora a lungo. Si tratta di una società molto “stagionale”: negli ultimi dieci anni, CHRW ha perso una media del 0,5% nel mese di ottobre, secondo Thomson Reuters. Un recente downgrade (da Barclays) a causa della stabilizzazione del mercato degli autotrasporti, suggerisce che questa debolezza sia destinata a continuare ancora quest’anno.

Frontier Communications (FTR)

Frontier Communications ha storicamente una tendenza al ribasso nel lungo termine. Nonostante l’alto dividend yield, la società di telecomunicazioni sta attraversando un periodo di instabilità e incertezza, soprattutto dopo le inattese dimissioni del suo direttore finanziario. Alcuni rumors indicano inoltre che la società potrebbe tagliare il dividendo nel 2018. Su base stagionale, il titolo FTR “odia” questo periodo dell’anno. Nel mese di Ottobre si è infatti sempre assistito ad un calo dei prezzi medio del 2,2% nel corso degli ultimi 10 anni.

Level 3 Communications (LVLT)

Level 3 Communications è un’altra società che non va d’accordo con questo periodo dell’anno! Negli ultimi dieci anni, le azioni hanno perso una media del 6,8% nel mese di ottobre e lo 0,1% nel mese di novembre. E anche quest’anno la storia sembrerebbe ripetersi.

NRG Energy (NRG)

NRG Energy ha recentemente acquisito la SunEdison, società operante nel settore del solare, salvandola dal fallimento. Ma questa acquisizione non portò ai risultati sperati. Il titolo NRG era già alle prese con rendimenti volatili e questo accordo non ha fatto molto per migliorare la fiducia degli investitori. Nel corso degli ultimi 10 anni, NRG ha inoltre perso una media del 2,3% nel mese di Ottobre.

Whole Foods Market (WFM)

Whole Foods Market è una società che negli ultimi tempi sta soffrendo molto la concorrenza. Nell’ultimo trimestre le vendite sono crollate del 2,6%, facendo peggio di quanto gli analisti avevano previsto, mentre le azioni rimangono troppo costose per essere considerate “attraenti” dai value investors. Per quanto riguarda la sua stagionalità, il titolo WFM è solito perdere molto intorno a questo periodo dell’anno. Negli ultimi dieci anni, WFM ha infatti perso mediamente l’1,3% ad Ottobre e il 3,2% a novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *