Che Cosa è Il Gap

Notizie sulla Finanza

Nel gergo finanziario (e più precisamente nell’analisi tecnica), il gap è una pausa tra i prezzi su un grafico che si verifica quando il prezzo di un titolo fa un movimento brusco verso l’alto o verso il basso, senza che nel mezzo si verifichi un trade. Si tratta quindi di un divario fra due range (prezzo di chiusura di una barra e il prezzo di apertura di una barra successiva). Quel vuoto che viene mostrato sul grafico è un’assenza di scambi. Nel mercato Forex, ad esempio, il gap si formano tra la chiusura del venerdì e l’apertura del lunedì. Si nota spesso questo divario all’apertura settimanale e ciò è dovuto a notizie importanti che potrebbero dettare l’andamento di un determinato strumento.

Gaps

Nel grafico sopra, si può notare come il titolo chiude la sessione di negoziazione a $ 50 e apre il giorno seguente vicino ai $ 46 senza che si verificano trade tra i due prezzi. Tuttavia, anche se i gap sono all’ordine del giorno in tutti i mercati finanziari, essi si vedono raramente nel mercato forex in quanto è altamente liquido ed attivo 24 ore al giorno. Il primo giorno di apertura è dove si verificano statisticamente più gaps nel mercato del forex.

Tipi di Gap

Oggi esistono quattro diversi tipi di gap:

  • Gap comune o Common gap, che si manifesta in uno stato di congestione del mercato, ed è più frequente quando gli squilibri tra domanda e offerta sono momentanei, privi di significato e risolvibili in tempi brevissimi.
  • Gap di rottura o Breakaway gap, che si ha quando il titolo in questione esce improvvisamente da uno stato di congestione ed effettua un balzo al di sopra o al di sotto del valore massimo o minimo della congestione. Esso può indicare al trader il nuovo trend del mercato.
  • Gap di continuazione o Runaway gap, che si verifica durante un trend in atto e solitamente a metà circa del suo percorso totale. Il vantaggio di questo gap è proprio quello di dare al trader delle indicazioni sulla possibile durata residua del trend;
  • Gap di esaurimento o Exaustion gap: come suggerisce il nome stesso, è il gap che si verifica verso la conclusione di un trend e quindi segnala al trader il momento opportuno per uscire dal mercato. Capita spesso che dopo questo tipo di gap i prezzi invertano la propria tendenza, aumentando notevolmente il volume degli scambi. Su un grafico, il gap di esaurimento può essere riconosciuto da quel vuoto immediatamente seguito da un “rigonfiamento” dei volumi in campo.

Come Fare Trading Con i Gap

Dopo quanto detto, come è possibile guadagnare sfruttando efficacemente i gap? Il modo più semplice è quello di avere una posizione aperta nella direzione del gap. Quando il prezzo di apertura segue un gap al ribasso, bisogna avere una posizione short, mentre se l’apertura è caratterizzata da un gap rialzista sarebbe opportuno avere una posizione long. Ad ogni modo, è bene sapere che fare trading con i gap è abbastanza rischioso, in quanto è molto difficile riuscire a calcolare quando se ne verificherà uno. Per molti analisti, il vero obiettivo del gap non consiste tanto nel rendere possibile un immediato guadagno (che potrebbe anche verificarsi) quanto nel fatto che proprio dal gap si può in qualche modo farsi un’idea del trend sul quale puntare in futuro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *