Come Fare Soldi Con Un Investimento di $ 10.000

Consigli sugli Investimenti

Indipendentemente da come stia andando il mercato azionario globale in un dato momento, esistono sempre buoni investimenti da fare. Ad esempio l’oro, il settore immobiliare e altri investimenti alternativi, a partire da Giugno 2016, stanno di gran lunga superando l’indice S&P 500. Chi ha $ 10.000 da investire può facilmente creare un portafoglio diversificato nei settori di mercato più promettenti. Molti esperti investitori consigliano di utilizzare gli ETF come un veicolo di investimento semplice e a basso costo, in grado di fornire l’accesso a qualsiasi investimento o strategia. Di seguito vi elencherò dei consigli di investimento da parte di alcuni esperti investitori e analisti sul come investire efficacemente 10.000 dollari nella seconda metà di questo 2016.

Comprare Nei Mercati “Depressi” a Poco Prezzo

La strategia suggerita da Barry Ritholtz, presidente e chief executive officer (CEO) di Ritholtz Wealth Management, è quella di investire in settori di mercato o classi di attività che hanno sottoperformato nel corso degli ultimi anni, anticipando una svolta ciclica al rialzo. L’oro è un ottimo esempio di attività che è stata in declino dal 2011 al 2015, ma che fin dall’inizio del 2016 è risalito tantissimo (a Giugno +25% rispetto a Gennaio). I mercati emergenti sono un altro possibile territorio d’investimento che può generare guadagni solidi dopo diversi anni deludenti. Gli investitori possono ottenere un’esposizione all’oro attraverso l’iShares Gold Trust ETF (NYSEArca: IAU) o l’accesso ai mercati emergenti tramite l’iShares Nucleo MSCI Emerging Markets ETF (NYSEArca: IEMG).

Investire In Giappone

Sarah Ketterer, CEO di Causeway Capital Management, raccomanda invece di investire in azioni giapponesi nel 2016, in particolare quelle che offrono rendimenti da dividendi interessanti. La Ketterer sottolinea che, nonostante l’attuale economia stagnante del Giappone, molte aziende nipponiche di alta qualità, come Sumitomo Mitsui Financial Group Inc. (NYSE: SMFG), offrono rendimenti da dividendi nel range del 2-4%. Molte di queste aziende hanno anche rapporti di distribuzione degli utili al di sotto del 50% e ciò indica che il dividendo ha un elevato potenziale di crescita. Un ETF che include i titoli azionari giapponesi che pagano dividendi e che Ketterer raccomanda, è il WisdomTree Japan Hedged Equity Fund (NYSEArca: DXJ).

Mercati Emergenti

Il presidente esecutivo di Templeton Emerging Markets Group, Mark Mobius, consiglia di utilizzare $ 10.000 di capitale per investire in una selezione diversificata delle economie dei mercati emergenti, Cina in testa. Si prevede che la crescita dei mercati emergenti sia il doppio delle economie sviluppate nel 2016. Mobius consiglia di investire in ETF dei mercati emergenti con elevata liquidità e coefficienti di spesa relativamente bassi, come l’ETF iShares MSCI China (NYSEArca: MCHI) e l’iShares MSCI Brazil Capped ETF (NYSEArca: EWZ).

Il Contrarian Value Investing

Il value investing è “propagandato” da molti degli investitori di maggior successo, tra cui Rob Arnott, co-fondatore di Research Affiliates LLC, che crede che le azioni di valore siano ancora le preferite dai trader in questo 2016. Egli attribuisce questo al calo generale prezzi dei titoli negli ultimi tre anni, soprattutto quelli “value”. Ad Arnott piacciono i titoli di valore, anche perché rappresentano un investimento “contrarian”. Il contrarian investing è una strategia di investimento disciplinata che usa parametri di valutazione per evitare il trader “ceda” alle emozioni. La contrarian strategy cerca di trarre profitto dagli errori di giudizio degli altri investitori, scegliendo azioni che sono ignorate dal mercato ed evitando le azioni “di moda” (high-flier) che sono state apprezzate dall’euforia dei mercati. Una volta che il mercato riscopre le azioni che aveva ignorato, gli high-flier vengono ridimensionati. Arnott è un convinto sostenitore della teoria contrarian e crede che i migliori investimenti spesso si rivelano essere quelli realizzati nelle aziende di alta qualità, quando il loro prezzo delle azioni è notevolmente diminuito e la maggior parte degli investitori sono riluttanti a spendere il loro denaro sulle prospettive future della società. In questo senso, Arnott consiglia di puntare sui mercati emergenti. Il First Trust Emerging Markets Fund AlphaDEX (NYSEArca: FEM) offre agli investitori una selezione di alta qualità dei titoli azionari dei mercati emergenti e, a partire da giugno 2016, offre anche un dividend yield interessante del 3,53%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *