Come Investire Nei Fondi Comuni di Investimento Immobiliare

Consigli sugli Investimenti

Quando ci si trova in presenza di settori ad alto rendimento, molti trader tendono a chiudere i propri investimenti in quanto teorizzano che l’aumento dei tassi di interesse possa causare delle perdite. E’ il classico caso dei Fondi Comuni di Investimento Immobiliare o REIT. Questi fondi sono tenuti a pagare il grosso dei loro flussi di cassa sotto forma di dividendi. E questo può produrre rendimenti che vanno dal 4% al 7% per la maggior parte del settore. Ma il rischio di un aumento dei tassi di interesse ha spaventato molti investitori sui potenziali rendimenti dei REIT nei prossimi anni. Mentre i REIT risentono dell’aumento dei tassi di interesse nell’immediato, questa reazione istintiva degli operatori di mercato sembrerebbe oggi essere diminuita. Ad ogni modo, se siete ancora alla ricerca di un’ottima opportunità d’investimento, i REIT possono rappresentare una scelta redditizia. Eccovi alcuni fondi comuni di investimento immobiliare da tenere d’occhio.

SL Green Realty Corp. (SLG)

La Green Realty è una società americana con sede a New York che possiede alcuni degli edifici più importanti di Manhattan e Brooklyn, Westchester e anche nei vicini Connecticut e New Jersey. Quindi il REIT di questa società è in grado di caricare rendite piuttosto pesanti per le sue proprietà, pur godendo di un alto tasso di occupazione. Inoltre SLG continua ad espandere il suo portafoglio di proprietà. Il REIT ha recentemente firmato un contratto per acquistare 23 edifici residenziali di ultima generazione ed attraenti sottomercati di New York, Gramercy, West Village e Chelsea, per 40 milioni di dollari. Il rendimento del fondo SLG è al 2%. Anche se è un pò basso rispetto ad altri, ha dato un ritorno totale del 160% negli ultimi 10 anni!

Realty Income Corp (O)

etoroQuello della Realty Income Corporation è uno dei REIT più affidabili del mercato, avendo distribuito il suo dividendo mensile per 533 volte consecutive, ovvero più di 40 anni di dividendi mensili consecutivi. L’enorme portafoglio di questa società immobiliare indipendente viene alimentato da grandi e costanti pagamenti mensili. La società possiede e gestisce più di 4.200 proprietà in 49 stati e a Porto Rico. Queste proprietà indipendenti comprendono negozi, ristoranti, cinema e centri servizi e continua ad espandersi: recentemente, infatti, la società ha annunciato una nuova linea di credito da $ 1,5 miliardi per aggiungere nuove proprietà al suo portafoglio, in continua espansione. Inoltre, la maggior parte di queste proprietà sono in locazione triple-net. I REIT amano questi tipi di affitti perché forniscono margini estremamente alti. E questo titolo non è diverso da questo punto di vista. Il titolo offre un rendimento del 4,8% (in crescita), che fa di Realty Income uno dei migliori REIT da acquistare al momento sul mercato.

Health Care REIT, Inc. (HCN)

reitIl fenomeno dell’invecchiamento della popolazione non riguarda solo il vecchio continente ma anche quello americano. HCN è pronta a combattere il problema, dando agli investitori alti guadagni. Poiché la popolazione americana continua a vivere sempre più a lungo, si richiedono maggiori servizi medici. Più assistenza medica è direttamente proporzionale alla richiesta di immobili medici. A questo proposito, esiste un intero “sottosettore” di REIT dedicato al settore immobiliare medico e la Health Care REIT è il più grande produttore americano di tali strutture. La società possiede più di 1260 di queste strutture di residenza assistita, ospedali e ambulatori dislocati in tutto il paese così come proprietà in Canada e nel Regno Unito. Se vogliamo trovare uno svantaggio sul portfolio di HCN è che l’87% delle sue entrate arrivano da fonti di pagamento privati e non dal governo degli Stati Uniti. Negli ultimi dieci anni, Health Care REIT è riuscita a crescere la sua FFO di quasi il 4% l’anno, aumentando il valore di carico delle proprietà del 5,5% in quel periodo. Gli azionisti sono stati trattati con 174 pagamenti di dividendi consecutivi che sono saliti in media del 2,9% all’anno negli ultimi dieci anni. Tutti questi fattori si combinano aiutando HCN a produrre il 14% di rendimenti totali annui da 40 anni a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *