É Il momento giusto per comprare azioni canadesi?

Consigli sugli Investimenti

L’economia canadese ha lottato per superare la crisi del 2015. Il dollaro canadese è fisso a 75 centesimi di dollaro USA, e i maggiori investitori istituzionali hanno smesso di investire nel mercato di materie prime canadese per cercare altrove investimenti in commodities.
Nel 2015 la performance economica del Canada ha causato un ribasso di circa l’11% al benchmark di Toronto S & P / TSX Composite Index. Allo stesso tempo la media Dow Jones dei titoli industriali è scesa appena sotto il 2,3%, l’indice S&P 500 è piatto e il Nasdaq Composite Index è in
rialzo del 7,4%.
Tuttavia, considerando che il momento migliore per l’acquisto di azioni è quando le persone investono altrove, dati i segni di ripresa, questo potrebbe essere il momento giusto per investire nel mercato azionario canadese.

IN COSA BISOGNA INVESTIRE

Al momento gli investitori si rifiutano di investire in commodities e nel mercato canadese, la cui economia è incentrata sulle materie prime. Lo scarso rendimento di questo settore riflette il rallentamento dell’economia cinese, e ha visto il passaggio dall’export d’impresa al consumo di beni
e servizi. Transizione che ha danneggiato la domanda globale di materie prime. Ciò ha causato inoltre danni collaterali all’economia canadese in quanto la dipendenza del Canada da materie prime ha influito in maniera negativa sulle aziende a causa del panico creato e di liquidazioni non necessarie. Liquidazioni che hanno abbassato la quotazione di ottime compagnie e fornito un buon punto d’entrata per gli investitori in cerca di guadagni in conto capitale per i prossimi tre-cinque anni.
E ‘importante, perciò, investire solo in titoli non legati a commodities, come fanno alcune società
con sede a Edmonton, come la Stantec, la Canadian Western Bank, l’AutoCanada, e l’Home Capital,
un istituto di credito con sede a Toronto.

L’ECONOMIA CANADESE É DESTINATA A RIPRENDERSI

Nel complesso l’economia canadese dovrebbe vedere una certa crescita in futuro, beneficiando del dollaro forte degli Stati Uniti. Molti credono che il mercato azionario canadese si sia ripreso nel corso del terzo trimestre del 2015 e che ora sia sempre più in pari con la crescente economia
statunitense. Infatti, il Canada ha riportato una crescita del prodotto interno lordo (PIL) nell’agosto 2015 superiore alle previsioni, al punto che il World Economic Forum ha classificato le banche del Canada per l’ottavo anno di seguito come le banche più sicure al mondo. Le previsioni ci dicono che il mercato canadese continuerà a stabilizzarsi fino alla fine di ottobre e vedrà segni di ripresa tra novembre e dicembre.
La recente crisi, che dovrebbe concludersi nel 2015, è dovuta al crollo economico e ai timori sull’effetto del rincaro dei prezzi del petrolio sul mercato immobiliare del paese. Quest’anno il costante rialzo d’interesse a breve dei titoli canadesi ha raggiunto il livello più alto dall’estate 2014.
Gli indicatori economici del Canada hanno superato le aspettative nella seconda metà del 2015. Gran parte del panico riguardo il settore energetico è cessato, e ora la maggior parte degli analisti prevede che il prezzo del petrolio rimarrà stabile per un lungo periodo, e ciò va in favore delle
aziende, a meno che un rialzo improvviso del prezzo del petrolio non ribalti nuovamente la situazione.
Il settore finanziario canadese è il primo a riprendersi con il rilancio del mercato azionario. I titoli di qualità e i titoli difensivi dovrebbero portare a una ripresa della borsa di Toronto prima della fine dell’anno.
Il Real estate investment trust (REIT) è un altro spazio che potrebbe contribuire a portare a una ripresa della borsa di Toronto. Quest’anno le quotazioni in borsa sono in costante ribasso e sono fermamente al di sotto della media storica, fornendo un buon punto d’entrata. Tuttavia, si prevede che l’indice S&P 500 continuerà a battere la TSX sul lungo termine. Gli investitori non dovrebbero essere troppo ottimisti sulle prospettive del mercato canadese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *