Guida Al Trading Con CFD

Notizie sulla Finanza

I CFD (acronimo di Contracts for Difference) sono gli equivalenti di quelli che in Italia chiamiamo “Contratti per Differenza”. Tecnicamente, si tratta di strumenti finanziari il cui prezzo dipende dal valore di altre tipologie di strumenti di negoziazione (detti “sottostanti”). Ad esempio, un CFD azionario o un CFD su Azioni è uno strumento finanziario il cui prezzo dipende dal valore di una determinata azione. Tra i Contratti per Differenza e le azioni vi sono alcune sostanziali differenze che vanno oltre l’aspetto economico. Ad esempio, un CFD non dà diritto di voto in azienda così come un’azione, ma questo in realtà conta poco poiché per avere peso nel voto di un’azienda occorrerebbe possedere milioni di azioni, perciò è un fattore del tutto trascurabile per l’investitore medio. Il CFD consente invece di ottenere profitti dai dividendi, oltre che dalla negoziazione in base ai rialzi dello stesso titolo.

Ad esempio, se acquistiamo un titolo a 1 Euro e lo rivendiamo a 1,3 avremo guadagnato 0,3 Euro da ogni titolo acquistato. Le operazioni di acquisto e vendita avvengono in tempi molto più brevi e facili rispetto a quelli delle azioni tradizionali. Un’altra differenza fondamentale tra CFD e azioni è data dai costi di commissione. Comprare CFD dai vari broker online costa decisamente meno, in quanto i costi di commissione sono estremamente bassi a causa del fatto che il sistema è completamente automatizzato (alcuni broker offrono tuttavia la possibilità di essere seguiti da consulenti finanziari con piani personalizzati). Un’altro fattore che differenzia CFD e azioni è la diversa leva finanziaria, ovvero il meccanismo che consente al trader di negoziare con somme superiori a quelle realmente possedute. Queste sono un vero e proprio strumento di forza dei CFD, i quali sono finanziariamente garantiti. Per aprire una posizione infatti è necessario un semplice margine iniziale del 0.5-30% del valore totale del trade.

Come Fare Trading Con I CFD

plus500Il trading con i CFD non è adatto a tutti i tipi di investitore. Quindi, capire perché e quando negoziare CFD è il primo passo da affrontare prima di intraprendere questo trading potenzialmente molto redditizio. Innanzitutto, tenete a mente alcune particolarità dei CFD.

  • Si tratta di operazioni a brevissimo termine, nell’ordine di pochi minuti, poche ore o al massimo pochi giorni.
  • Si tratta di operazioni con capitale “a rischio” poiché in caso di esito negativo, si può perdere quanto investito.
  • Si tratta di operazioni ad alto potenziale di profitto, in proporzione a quanto depositato.
  • Occorre seguire con interesse il mondo della finanza o almeno gli asset con cui si desidera negoziare

Comunque sia, uno degli aspetti più attraenti del trading online con i CFD è che si possono ottenere alti profitti in poco tempo, a seconda delle variazioni di prezzo avvenute dopo l’apertura di una posizione. Tuttavia, questa “velocità” richiede anche più impegno, perché occorre stare più attenti alle posizioni aperte e alle operazioni in atto. Se apriamo una posizione di long/short (ovvero al rialzo o ribasso) su un determinato titolo particolarmente volatile, dovremo tener d’occhio la nostra operazione per poter chiuderla non appena vi è una inversione che ci attendiamo. Per quanto riguarda i guadagni, nel trading di CFD vale il detto “chi non risica non rosica”. Visto che le operazioni con i contratti per differenza consentono di iniziare con budget davvero basso (come ad esempio 100 Euro), ovviamente offrirà risultati più importanti a coloro che iniziano con 1.000 o 10.000 Euro. O più. Questo perché se apriamo una posizione con 50 Euro e ne guadagniamo 10, avremmo potuto guadagnare 100 netti impiegandone 500 Euro.



Il tuo profitto o la tua perdita sono calcolati come la differenza tra il prezzo d’acquisto e il prezzo di vendita dello strumento con cui si sta facendo trading. Ricordati che i prezzi sono sempre quotati con il prezzo di vendita sulla sinistra e il prezzo d’acquisto sulla destra.

Esempio: Compro ABC plc

In questo esempio, ABC plc é quotata a €15,99/16,00. Assumiamo tu voglia comprare 1.000 CFD su azioni (unitá) perché pensi che il mercato salirá. ABC plc presenta un margine del 5%, ciò vuol dire che é necessario depositare solo il 5% del valore della posizione. In questo esempio, il margine per aprire una posizione sará pari a €800 (5% x (1.000 (unitá) x €16,00 (prezzo)). Ricorda che, se il prezzo si muove contro di te, é possibile perdere più del margine iniziale depositato di €800

Scenario A: operazione in profitto

La tua previsione era corretta e il prezzo é salito nell’ora successiva a €16,25/16,26. Decidi di chiudere la tua posizione vendendo a 16,25 (il prezzo di vendita corrente).
Il prezzo si é mosso di 25 centesimi (16,25 – 16,00) in tuo favore. Moltiplicando questo numero per la dimensione della tua posizione (1.000 unitá) si ottiene un profitto di €250.

Scenario B: operazione in perdita

Sfortunatamente, la tua previsione era sbagliata e il prezzo di ABC plc é sceso nell’ora successiva fino a 15,49/15,50. Pensi che il prezzo possa continuare a scendere, pertanto, per limitare le tue perdite potenziali, decidi di vendere a 15,49 (il prezzo di vendita corrente) per chiudere la tua posizione.
Il prezzo si é mosso di 51 punti (16,00 – 15,49) contro di te. Moltiplicando questo numero per la dimensione della tua posizione (1.000 unitá) si ottiene un perdita di €510.

Esempio: Vendo ABC plc

In questo esempio, ABC plc é quotata a €15,99/16,00. Assumiamo tu voglia vendere 1.000 CFD su azioni (unitá) perché pensi che il prezzo possa scendere. ABC plc presenta un margine del 5%, il che vuol dire che é necessario accantonare solo il 5% del valore totale della posizione. In questo esempio, il margine per aprire la posizione sará pari a €799,50 (5% x (1.000 x 15,99)).

Ricorda che, se il prezzo si muove contro di te, é possibile perdere più del margine iniziale di €799,50.

Scenario A: operazione in profitto

La tua previsione era corretta e il prezzo é sceso a 15,49/15,50. Decidi di chiudere la tua posizione comprando a €15,50 (il nuovo prezzo d’acquisto). Il prezzo si é mosso di 49 pence (15,99 – 15,50) in tuo favore. Moltiplicando questo numero per la dimensione della tua posizione (1.000 unitá) si ottiene un profitto di €490.

Scenario B: operazione in perdita

Sfortunatamente, la tua previsione era sbagliata e il prezzo di ABC plc é salito a 16,49/16,50. Decidi di fermare le tue perdite e comprare a 16,50 (il nuovo prezzo d-acquisto) per chiudere la posizione. Il prezzo si é mosso di 51 punti (16,50 – 15,99) contro di te. Moltiplicando questo numero per la dimensione della tua posizione (1.000 unitá) si ottiene un perdita di €510.

 

CFD con Markets.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *