I 4 Titoli Più Sottovalutati Dell’Indice S&P 500

Notizie sulla Finanza

Il recente selloff nell’indice S&P500 ha fatto scoprire agli investitori alcune opportunità di acquisto, dal momento che molti ottimi titoli sono ora disponibili a valutazioni di mercato più accessibili. Uno degli strumenti principale che gli investitori usano per determinare se un titolo è sottovalutato è il rapporto prezzo-utili (P/E), che viene calcolato dividendo il prezzo di mercato dell’azione per il suo utile per azione (EPS) nel corso di un anno fiscale o calcolato nei 12 mesi. Vediamo ora quattro titoli appartenenti all’indice che hanno rapporti P/E non solo sotto la media del settore ma anche sotto alla media dello stesso S&P 500.

United Continental Holdings Inc. (NYSE: UAL)

Questo titolo ha uno dei rapporti P/E più bassi dell’intero indice. Dal 16 Febbraio scorso, l’azienda ha infatti un rapporto prezzo/utili di 2.8 nei 12 mesi, mentre l’indice S & P 500 ha un rapporto medio P/E di 18,1! Inoltre, United Continental è scambiato ben al di sotto del suo rapporto medio P/E a cinque anni (21,2). Il basso rapporto di questo titolo può essere attribuito al suo programma di riacquisto di azioni e al crollo dei prezzi del petrolio. La società ha infatti riacquistato circa $ 1.2 miliardi di dollari di azioni nel 2015, che ha contribuito ad aumentare il suo EPS. Il programma di riacquisto azioni dovrebbe concludersi entro l’anno fiscale 2017. Inoltre, la caduta dei prezzi del petrolio ha ridotto alcuni dei suoi costi e quindi aumentato il suo utile netto.

American Airlines Group Inc. (NASDAQ: AAL)

American Airlines è un’altra azienda del settore delle compagnie aeree che sta beneficiando della caduta dei prezzi del petrolio. L’azienda ha aumentato il suo EPS grazie ai $ 3,6 miliardi di riacquisto delle proprie azioni nel 2015. La società ha infatti registrato un utile per azione di $ 11,07, che è aumentato del 181,68% rispetto al 2014. Di conseguenza, a partire dal 16 febbraio 2016, il rapporto P/E di 5,5 è ottimo rispetto alla media dell’indice. Grazie ai forti guadagni conseguiti nell’ultimo anno e ai bassi prezzi del petrolio, il titolo AAL rappresenta sicuramente un’interessante opportunità per gli investitori di valore.

United Rentals Inc. (NYSE: URI)

United Rentals è una società che offre servizi di noleggio e leasing. In comune con molte altre società quotate in borsa, United Rentals ha attuato un strategia di riacquisto azioni decisamente aggressiva, grazie ai $ 650 milioni di riacquisto delle proprie azioni ordinarie, che ha completato il programma da 750 milioni di dollari annunciato nel 2014.  Di conseguenza, la società ha riportato un EPS di $ 6,07 nell’anno fiscale 2015, che è aumentato del 17,86% rispetto al 2014. A partire dal 16 Febbraio 2016, il suo rapporto P/E a 12 mesi è di 7,8, mentre la media del settore è 14.

HP Inc. (NYSE: HPQ)

Il primo novembre 2015, HP si è divisa in due società distinte: Hewlett Packard Enterprise Co. Inc. e HP, che in precedenza era conosciuta semplicemente come Hewlett-Packard Company. Questo riassesto societario, secondo Yahoo Finanza, ha portato il prezzo delle azioni HP da $ 26,96 a $ 12,12. Ma il titolo HPQ è sceso notevolmente nel corso dell’ultimo anno assieme al suo EPS, che ha perso il 5% su base annua. Il suo basso rapporto P/E è da attribuirsi principalmente al frazionamento azionario. A partire dal 16 Febbraio 2016, la società ha un rapporto prezzo/utili di 4, bel al di sotto della media del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *