I Migliori 10 Titoli in Borsa

Consigli sugli Investimenti

Kiplinger, un prestigioso gruppo editoriale che opera nel settore finanziario, ha recentemente pubblicato un articolo riguardante quelli che considera i migliori 10 titoli del mondo. Kiplinger rappresenta da sempre una fonte affidabile e molto “ascoltata” dai trader. Per stilare questa speciale classifica sono stati usati dei parametri molto rigidi, anche se i titoli elencati lo sono principalmente a causa di fattori interni. Con questo in mente, diamo un’occhiata a questi 10 titoli per determinare quali potrebbero essere realmente i migliori disponibili al momento.

10. Tata Motors Ltd. (TTM)

Tata Motors rappresenta un’ottima scelta a lungo termine. L’India avrà il tasso di crescita economica più alto del 21° secolo, grazie soprattutto all’aumento del reddito del consumatore medio. E a differenza della Cina, la crescita economica avverrà in un modo più fiscalmente responsabile. Attenzione: questo non significa che Tata Motors rappresenta una grande opportunità d’investimento in questo momento! Se vediamo la deflazione globale, esiste un alto grado di incertezza, soprattutto per chi opera nel settore automobilistico. L’India ha solo 17 veicoli ogni 1.000 abitanti, ma con un’economia in rapido miglioramento il potenziale di crescita per Tata Motors sarà sostanziale.

  • Performance ad 1 anno : -27.71%
  • Performance a 3 mesi : -32.72%
  • Performance a 5 anni : 9.62%
  • Debt-to-Equity Ratio : 1.33
  • P/E : 8.43
  • Valore Beta : 1.85
  • Dividend Yield : 0.50%
  • Posizione Short : non disponibile

9. Sherwin-Williams Co. (SHW)

Sherwin-Williams Co. ha recentemente avviato una partnership con Lowe Companies Inc. (LOW) per vendere i suoi prodotti nei loro punti vendita. Ciò aumenterà notevolmente l’esposizione del marchio a livello globale. Un dato positivo è che il costo delle materie prime continueranno a salire. Dal lato negativo, il mercato immobiliare non continuerà a migliorare come molti credono. Ad ogni modo, Sherwin-Williams rappresenta oggi un investimento allettante, anche se il rischio/rendimento non è abbastanza forte a causa delle condizioni economiche attuali e future.

  • Performance a 1 anno : 29.92%
  • Performance a 3 mesi : -2.61%
  • Performance a 5 anni : 32.48%
  • Debt-to-Equity Ratio : 3.02
  • P/E : 27
  • Valore Beta : 0.78
  • Dividend Yield : 1.00%
  • Posizione Short : 1.70

8. Priceline (PCLN)

Il Priceline Group Inc. è una società che possiede diversi marchi operanti nel settore dei viaggi online. L’anno scorso ha attuato una proficua collaborazione con Ctrip International Ltd. (CTRP) per favorire i viaggi degli americani in Cina e viceversa. Questa strategia potrebbe rivelarsi positiva nel lungo termine, ma il settore è molto soggetto a volatilità.

  • Performance a 1 anno : -2.52%
  • Performance a 3 mesi : -2.74%
  • Performance a 5 anni : 40.07%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.61
  • P/E : 26
  • Valore Beta : 1.66
  • Dividend Yield : non disponibile : non disponibile
  • Posizione Short : 2.50%

7. O’Really Automotive (ORLY)

O’Reilly Automotive Inc. (ORLY) è passato da 1.300 sedi nel 2005…..a 4.300 nel 2015! Allo stesso tempo, si tratta di una società ben gestita che riesce a mantenere i costi bassi grazie al suo ottimo sistema gestionale. Tuttavia, anche se il suo titolo non rischia conseguenze da un mercato orso, non gode di molta stima da parte dei trader.

  • Performance a 1 anno : 58.96%
  • Performance a 3 mesi : 6.49%
  • Performance a 5 anni : 37.30%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.65
  • P/E : 31
  • Valore Beta : 0.77
  • Dividend Yield : non disponibile
  • Posizione Short : 5.50%

6. Novo Nordisk (NVO)

Novo Nordisk è un’azienda specializzata nello sviluppo di farmaci per il diabete. Oggi sono 347 milioni le persone nel mondo che soffrono di questa malattia e l’azienda prevede inoltre di ricavare $ 1 miliardo dalle vendite dal suo farmaco anti-obesità, il Saxenda. Questa è una società che potrebbe avere il potenziale per superare una fase di mercato orso grazie alla forte domanda dei suoi prodotti.

  • Performance ad 1 anno : 28.80%
  • Performance a 3 mesi : 3.42%
  • Performance a 5 anni : 29.22%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.02
  • P/E : 34
  • Valore Beta : 0.46
  • Dividend Yield : 1.30%
  • Posizione Short : non disponibile

5. Nexstar Broadcasting (NXST)

Nexstar Broadcasting Group possiede 107 stazioni televisive “low-cost”, ovvero dotate di tecnologie in grado di mantenere bassi i costi gestionali. Negli ultimi tempi Nexstar sta ampliando il suo raggio di mercato, avendo acquisito 36 nuove stazioni televisive e due società di pubblicità (dal Marzo 2014 ad oggi) per $ 750 milioni. I ricavi del primo trimestre aumentano del 52% di anno in anno, mentre il free cash flow è del 70%! Ma, come vedremo, alcuni parametri chiave fanno del titolo NXST un investimento promettente.

  • Performance a 1 anno : 18.34%
  • Performance a 3 mesi : -4.73%
  • Performance a 5 anni : 59.29%
  • Debt-to-Equity Ratio: 21.61
  • P/E : 26
  • Valore Beta : 2.45
  • Dividend Yield : 1.30%
  • Posizione Short : 10.50%

4. Costco (COST)

Costco Wholesale Corp. è una società specializzata nella vendita di prodotti di alta qualità a prezzi scontati. Ma è famosa anche per offrire un servizio clienti eccellente. Tutti questi fattori combinati portano ovviamente alla fidelizzazione del cliente e, di conseguenza, ad un aumento delle entrate. Le previsioni per questa società sono davvero rosee, anche se forse il titolo COST perderà qualcosina nei prossimi 1-2 anni appena si entrerà in un mercato orso. Ad ogni modo, questo titolo potrebbe rappresentare un’opportunità di acquisto eccezionale!

  • Performance a 1 anno : 28.64%
  • Performance a 3 mesi : -1.13%
  • Performance a 5 anni : +23.49%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.56
  • P/E : 28
  • Valore Beta : 0.76
  • Dividend Yield : 1.10%
  • Posizione Short : 1.10%

3. Baidu (BIDU)

Nonostante Baidu sia il motore di ricerca più grande e usato in Cina, il prezzo delle sue azioni non sarà in grado di tenere a bada la prossima contrazione economica che affliggerà il paese asiatico! Si tratta quindi di un investimento da fare in futuro e non oggi. Si tratta però di una delle più grandi scommesse degli analisti finanziari.

  • Performance a 1 anno : -25.58%
  • Performance a 3 mesi : -23.34%
  • Performance a 5 anni : 16.18%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.45
  • P/E : 34
  • Valore Beta : 1.57
  • Dividend Yield : non disponibile
  • Posizione Short : non disponibile

2. Avago (AVGO)

Avago Technologies Ltd. è un’azienda che produce semiconduttori utilizzati per smartphone e altri prodotti affini. Circa il 15% delle sue entrate deriva da Apple: sono quindi due titoli che vivono quasi in simbiosi! Lo scorso anno la società ha acquistato LSI Logic e sta cercando di rilevare anche la Broadcom Corp. (BRCM) con un’offerta di $ 37 miliardi di dollari. Si tratta quindi di una società che vuole investire e che guarda al futuro, che per il settore di riferimento sembrerebbe essere più che roseo. Avago è un’altra società ben gestita, ma la sua valutazione di borsa è decisamente troppo alta per l’attuale contesto economico.

  • Performance a 1 anno : 84.19%
  • Performance a 3 mesi : 9.68%
  • Performance a 5 anni : 43.44%
  • Debt-to-Equity Ratio : 1.20
  • P/E : 53
  • Valore Beta : 1.49
  • Dividend Yield : 1.20%
  • Posizione Short : 5.80%

Plus500

1. Apple (AAPL)

Per Kiplinger, Apple è il miglior titolo da acquistare in Borsa. Dopo tutto, si tratta della più grande azienda al mondo. Detto questo, Apple ha alcune gravi difficoltà da affrontare nei prossimi anni: si tratta però di un’azienda troppo ben gestita per non saper uscire da queste problematiche. Tuttavia, come abbiamo notato in questi anni, le probabilità di apprezzamento del titolo AAPL sono basse! Il più grande aspetto positivo di Apple è che sa “intrappolare” i consumatori nel suo ecosistema, fidelizzandoli! Ciò gli permette di praticare prezzi alti per i futuri prodotti e servizi. Possiede anche enorme potere di marketing, senza contare che l’iPhone e l’Apple Watch stanno stabilendo vendite record. La preoccupazione più grande dell’azienda di Cupertino ha però un nome: Cina! Apple conta molto di conquistare il mercato cinese, ma il paese ultimamente sta vivendo un periodo di crisi dovuto allo scoppio della bolla immobiliare. I beni di consumo discrezionali (ovvero quelli non necessari) si prevede andranno male nel paese per i prossimi 1-2 anni e ciò ostacolerà senza dubbio la crescita dei prodotti Apple. Si tratta quindi di una società ben gestita….ma che si trova ad operare in un contesto economico difficile. Quindi, pensateci bene se state pensando di investire in Apple. Almeno per il momento!

  • Performance a 1 anno: 26.55%
  • Performance a 3 mesi : -5.10%
  • Performance a 5 anni : 28.11%
  • Debt-to-Equity Ratio : 0.4
  • P/E : 14
  • Valore Beta : 1.13
  • Dividend Yield : 1.56%
  • Posizione Short : 1.10%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *