I Migliori ETF Che Replicano L’Economia Americana

Consigli sugli Investimenti

Un Exchange Traded Fund (ETF) che tiene traccia dell’economia americana è in genere composto da titoli a piccola, media e grande capitalizzazione di società statunitensi. Oggi esistono diversi ETF che replicano i principali indici americani e offrono diversi modi per monitorare l’economia americana. Gli investitori e gli operatori che investono in questi fondi cercano di ottenere un’esposizione a vari titoli di piccole, medie e larga capitalizzazione tramite un unico fondo, diversificando allo stesso tempo il proprio portafoglio azionario. Vediamo ora quelli che sono universalmente riconosciuti come i migliori ETF che replicano l’economia americana.

SPDR S&P 500 ETF Trust (SPY)

Sin dalla sua nascita il 22 Gennaio 1993, questo fondo è stato uno degli indicatori migliori per monitorare il principale indice dell’economia statunitense, la Standard & Poor 500 Index. L’indice è composto dai migliori 500 titoli di società americane e l’SPDR S & P 500 ETF mira a fornire risultati di investimento che corrispondono alla performance dell’indice. A partire dal 30 Settembre, 2014, SPY ha un rapporto sul fatturato (turnover ratio) di 3,54%, dovuto principalmente alla gestione passiva del fondo. Di conseguenza, esso ha un basso coefficiente di spesa (expense ratio) di 0,09%, mentre la media della categoria è di 0,31%. A partire dal 15 luglio 2015, sulla base degli ultimi cinque anni, il rendimento annualizzato dell’SPY è stato del 16.28%. Questo fondo è adatto ad investitori che desiderano un’esposizione diversificata a larga capitalizzazione con un moderato livello di rischio.

Vanguard S&P 500 ETF (VOO)

Il Vanguard S & P 500 ETF è un altro ETF che cerca di replicare la performance dell’indice S & P 500. Il consulente del fondo, Vanguard Equity Group Investment, investe in azioni che compongono l’Indice S & P 500 e cerca di tracciare il ritorno dell’indice al netto di eventuali commissioni o spese. Il fondo è giuridicamente strutturato come una società di investimento a capitale variabile e ha un indice di rotazione del 3% al 31 dicembre 2014. Il fondo può mantenere un basso coefficiente di spesa al netto dello 0,05% grazie al suo basso rapporto sul fatturato. A partire dal 15 luglio 2015, sulla base dei dati degli ultimi tre anni, il fondo ha un rendimento annualizzato del 18,27% e un indice di Sharpe di 1,91.  Pertanto, il Vanguard S & P 500 ETF sarebbe adatto per gli investitori che vogliono un’esposizione diversificata a titoli large-cap con un moderato livello di rischio e una strategia di crescita a lungo termine.

SPDR S&P MidCap 400 ETF (MGA)

Questo fondo ha lo scopo di fornire risultati di investimento che imitano la performance dell’Indice S & P MidCap 400 ed è giuridicamente strutturato come un fondo di investimento unitario, amministrato dalla Bank of New York Mellon. L’S & P 400 MidCap 400 Index monitora il mercato azionario statunitense della media capitalizzazione (mid-cap) ed è uno degli indici più seguiti dai trader di tutto il mondo. L’expense ratio netto del fondo è dello 0,25%, ben al di sotto della media della categoria di 0,34%. Al 30 giugno 2015, il rendimento analizzato degli ultimi 5 anni è stato del 16.39% e un indice di Sharpe di 1,69. L’S & P MidCap 400 400 ETF è più adatto per gli investitori che hanno una strategia di investimento basata sulla crescita e che vogliono assumere un livello moderato di rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *