I Migliori ETF Del Settore Auto

Consigli sugli Investimenti

Gli investitori del settore auto hanno attraversato un periodo abbastanza complesso, in quanto il settore è stato testimone di grandi cambiamenti negli ultimi tempi. E per coloro che cercano una certa esposizione in esso, questi sono i fattori da tenere a mente. Oggi esistono una serie di costi legati alla produzione, produzione e vendita di automobili. Tra di loro, il lavoro rappresenta un costo primario. Anche se oggi in questo settore la produzione è affidata sempre più a robot e macchine, altri costi significativi riguardano il “fattore umano” (come gli ingegneri e i designer dei veicoli). I materiali sono un’altra grande fonte di costi, in quanto le automobili richiedono una varietà di componenti compreso l’acciaio, pneumatici, sedili, cruscotti e un certo numero di altri materiali. Altro costo significativo per questo settore è la pubblicità. I produttori di automobili spendono miliardi di dollari ogni anno in pubblicità televisiva e su carta stampata. Parte dei costi è anche dedicata alle ricerche di mercato, per identificare le preferenze dei consumatori e ipotizzare le prossime tendenze. Le principali case automobilistiche spendono grandi quantità di capitali in Ricerca e Sviluppo. Anche se una delle maggiori fonti di entrate per l’industria automobilistica è generato dalla vendita di automobili, la vendita di ricambi auto, in realtà, comporta un margine di profitto più elevato.

Uno dei modi più semplici ed efficaci per investire in questo settore è tramite gli ETF. Vediamo quelli che, secondo molti analisti, sono ad oggi i migliori.

First Trust Nasdaq Global Auto Index Fund (CARZ)

etfQuesto ETF è ideale per gli investitori che sono alla ricerca della massima esposizione nel settore automobilistico. Il fondo si propone di offrire agli investitori rendimenti in linea con l’indice Nasdaq OMX Global Auto Index. In genere, il fondo investe un minimo del 90% del proprio patrimonio netto in Certificati di Deposito (che rappresentano i titoli nell’indice) o in azioni ordinarie analoghe a quelle contenute nell’indice. L’indice sottostante di questo ETF è strutturato in modo che gli permetta di monitorare la performance delle aziende più grandi e a maggiore liquidità del settore auto. Rilasciato da First Trust Advisors, questo fondo ha attività che ammontano a oltre $ 21 milioni. E’ considerato tuttavia un fondo a rischio relativamente elevato, ha un expense ratio del 0,70% e offre un dividend yield del 1,56%. I migliori titoli inclusi in questo fondo includono General Motors e Daimler AG. Ha anche partecipazione in Tesla e nel famoso produttore di moto Harley-Davidson.

Nasdaq OMX Global Auto Index (IYK)

Istituito oltre 15 anni fa, questo fondo ha più di mezzo miliardo di dollari in attività (dati Novembre 2016). Principalmente concentrato su azioni statunitensi “mega cap”, i migliori titoli del fondo includono Procter & Gamble Co e Coca Cola. Tuttavia, esso ha un’esposizione di quasi il 7% nel settore auto attraverso Ford Motor Co, General Motors e Tesla, tra gli altri. Con un rendimento da inizio anno di quasi il 5% e un expense ratio di 0,44%, questo ETF potrebbe essere una buona opzione per gli investitori che vogliono “difendere” i loro investimenti nel settore auto combinandoli con gli investimenti nei grandi titoli difensivi per eccellenza (come PG e KO).

BLDRS Asia 50 ADR Index (ADRA)

Quasi tutti gli investimenti di questo fondo sono in titoli non statunitensi e può rappresentare quindi un’ottima opzione per chi vuole investire nel settore auto all’estero. Toyota Motor Corp, che costituisce quasi l’11% del portafoglio del fondo, è l’azienda più grande presente nel paniere e che rappresenta quasi il 20% del mercato auto mondiale. Altra azienda degna di nota presente nel fondo è Honda Motors. Ciò che rende attraente questo ETF è un expense ratio dello 0,30%, che è inferiore rispetto ad altri fondi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *