supporti e resistenze

Supporti e Resistenze: Cosa Sono e Come Funzionano

Notizie sulla Finanza

L’analisi tecnica, assieme a quella fondamentale, è uno degli approcci più importanti da seguire nei mercati finanziari. L’analisi tecnica, a sua volta, si suddivide in “aree” tecniche: tra queste, una delle più importanti è sicuramente l’analisi dei grafici, cioè la ricerca di forme particolari (o strutture grafiche), configurazioni e figure che aiutino il trader a prevedere la prossima direzione che prenderanno i prezzi. E tra queste figure, vi sono quelli che vengono chiamati supporti e resistenze.

Le origini dell’analisi tecnica e delle sue tante “sfaccettature” risalgono agli inizi del 20° secolo, grazie alle teorie economiche sviluppate in quegli anni da Charles Dow. Queste si basavano su un concetto fondamentale, ovvero che il mercato finanziario aveva delle tendenze e l’idea che tutte le informazioni su un titolo siano espresse nell’andamento del prezzo. Comprendendo queste teoria, era possibile prevedere l’andamento delle quotazioni di un titolo studiandone l’andamento passato.

Supporti e Resistenze

Per supporto s’intende quel livello di prezzo in corrispondenza del quale vi è (solitamente) un arresto (break) dell’andamento al ribasso dei prezzi. Per resistenza, invece, s’intende quel livello di prezzo dove la crescita degli stessi si blocca. Nel supporto, è la concentrazione di acquisti che si verifica nelle vicinanze dello stesso a bloccare una tendenza calante dei prezzi. Nella resistenza, invece, è l’alta concentrazione delle vendite a bloccare la prosecuzione del rialzo.

supporti e resistenze

Ora la domanda è: conviene utilizzarli e quanto sono affidabili? Diciamo che un livello di supporto può affidabile quando dimostra di essere immune agli “attacchi” senza che avvenga una rottura al ribasso. Allo stesso modo, un livello di resistenza può essere considerato affidabile se resisterà senza che avvenga una rottura al rialzo. Questo ci fa capire come un minimo o massimo storico rappresentano un livelli di supporti e resistenze strategici.

La rottura (o break) di un livello di supporto o resistenza può essere causata sia da importanti cambiamenti nei valori fondamentali di un’azienda (aumento utili, nuovo management, distribuzione di dividendi etc.), ma anche da previsioni basate sull’andamento dei prezzi negli ultimi tempi. Inoltre, i livelli di supporto o resistenza possono nascere anche motivi di carattere emozionale, come ad esempio la soglia de 10.000 punti del Dow Jones, che da sempre rappresenta per i trader la “soglia” di riferimento.

I livelli di supporti e resistenze rappresentano quindi un incontro/scontro tra domanda ed offerta; in pratica, un breakout sopra un livello di resistenza significa un aumento della domanda, in quanto più acquirenti risultano disposti a comprare a prezzi maggiori di quelli attuali. Viceversa, la rottura di un supporto significherà un aumento dei venditori (e quindi dell’offerta), in quanto più venditori risulteranno disposti a vendere anche a prezzi più bassi di quelli attuali. Ovviamente, nel caso si verificasse la rottura di un livello di supporto, questa si trasformerà automaticamente in un livello di resistenza. Allo stesso modo, se un livello di resistenza viene rotto, diviene un livello di supporto. In questi casi di parla di pullback.

Per valutare i livelli di supporti e resistenze, bisogna anche prendere in considerazione i volumi degli scambi. Se in corrispondenza di un livello di supporto o resistenza dovessero registrarsi picchi di volumi, questi assumeranno maggiore importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *