Vivere di rendita: 5 Strategie di investimenti per far fruttare i propri risparmi

Consigli sugli Investimenti

Riproponiamo un articolo apparso su ” il sole 24 ore” qualche giorno fà su uno studio della società di consulenza “Consultique” che immagina 5 portafogli ideali di altrettanti investitori immaginari.

  1. Un ingegnere di 45 anni vive di rendita con 3750 euro lordi al mese

portafolgio1

 

Il primo portafoglio riguarda un ingegnere di 45 anni che possiede un patrimonio di 1,5 milioni di euro, ottenuto dalla vendita di un appartamento di 150 metri quadrati in centro città.

Parliamo di un’asset allocation prudente, che offre all’azionario solo il 5% del complessivo, puntando ad azioni con alte ripartizioni.

Per quanto riguarda l’obbligazionario, per il portafoglio è previsto un 20% di titoli governativi nell’area euro, un 15% di bond corporate, un altro 15% di titoli governativi non euro e un 15% di obbligazioni indicizzati all’inflazione. In più altre piccole porzioni di bond high yield (che presentano alti rendimenti con rischi altrettanto elevati) e dei Paesi emergenti.

Secondo Consultique i rendimenti sono pari all’inflazione aggiungendo il 2%: se si ipotizza, ad esempio, un’inflazione all’1%, si arriverebbe dunque al 3%, ossia 3750 euro lordi al mese.

 

  1. Il caso dell’imprenditore in pensione: circa 8.000 euro al mese lordi

portafolgio 2

 

Questo è il caso di un imprenditore immaginario di 65 anni con un capitale che ammonta a 6,5 milioni di euro.

Anche in questo caso all’azionario spetta solo il 5% del portafoglio, sempre all’insegna delle società che garantiscono alti dividendi. Abbastanza in equilibrio è la ripartizione della “torta”obbligazionaria, con i titoli di Stato dell’area euro che influiscono maggiormente con il 17,5% del totale.

Da questo prospetto, l’imprenditore può ottenere un rendimento medio pari allo 0,5% più l’inflazione: che, se rapportato al suo patrimonio, e ipotizzando mediamente un costo della vita pari all’1%, gli permette di raggiungere serenamente 8125 euro lordi al mese.

 

3.Il portafoglio di un artista 55enne che vende una sua operae la reinveste per ottenere 6250 euro lordi al mese

 

portafoglio3

Il terzo portafoglio appartiene a un artista di 55 anni che ottiene una piccola fortuna dalla vendita della sua opera, guadagnando e reinvestendo 3 milioni di euro.

Il portafoglio immaginato da Consultique  prevede un 15% di azioni e un 85% di obbligazionario come si può vedere nel grafico, con bond indicizzati all’inflazione anche non dell’eurozona.

Per i rendimenti si ipotizza l’1,5% più l’inflazione, ossia parliamo di 6250 euro lordi al mese.

 

4.Una ex dirigente con un portafoglio che le frutta 13mila  euro al mese

portafolgio4

 

Sopra il portafoglio di una ex dirigente 65enne in pensione che possiede otto milioni di euro di capitale. Per la signora niente azionario ma solo obbligazioni, con il 20% del totale dei titoli di Stato dell’eurozona, il 17,5% di euro corporate bond e un altro 17,5% di obbligazioni indicizzate all’inflazione. Il rendimento del portafoglio, secondo Consultique è dell’1% più inflazione: se consideriamo appunto l’inflazione pari all’1%, il rendimento nominale degli investimenti arriva a 13mila euro lordi.

 

5.Una giovane ereditiera con 14.500 euro al mese

portafoglio5

 

Un’ereditiera 35enne si ritrova con un capitale di 5 milioni di euro. La sua partizione prevede un azionario al 20%  con alti dividendi e inserendo anche i Paesi emergenti e obbligazionario per l’80%. L’ereditiera ha un ritorno del 2,5% più l’inflazione: immaginando anche in questo esempio un costo della vita all’1%, il rendimento totale ammonterebbe a oltre 14500 euro lordi al mese.

 

Fonte: il sole24ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *